Perchè dimagrire è un problema: il paradosso biologico

Ecco perché non riusciamo a dimagrire

Nel corso degli ultimi 15 giorni sono stato a dieta quanto ho perso? 15 giorni. (Mark Twain)

Tutti gli esseri viventi su questo pianeta sono biologicamente radicati al proprio passato , un passato di milioni di anni nel quale l’uomo ha seguito un percorso evolutivo , sottoponendo il proprio organismo a privazioni e pericoli . Ma , in un tempo , insignificante dal punto di vista evolutivo c’è stato il rovescio della medaglia , il paradosso : l’uomo ha trasformato l’ostile realtà in una realtà di eccessi e fastosità.

E adesso paghiamo le conseguenze , l’uomo è biologicamente inadatto al mondo che ha creato , questo perchè il nostro programma biologico non prevede l’abbondanza e nondimeno l’industrializzazione dei cibi in chiave moderna .Il problema del grasso in eccesso quindi non si può ridurre “solo” ad un abuso di calorie .

Quasi agli inizi del nuovo millennio una rivista di medicina americana pubblicò il resoconto di uno , effettuato sulle tendenze divergenti tra obesità e introito di grassi e calorie. I risultati furono sconcertanti: benchè in un decennio la popolazione avesse assunto il 4% in meno di calorie e l’11 % in meno di grassi, l’obesità aumentò del 31 % ! Ma perchè questo aumento di peso collettivo ? Questo aumento di peso è dovuto all’ondata di cibi raffinati e industrializzati (cereali raffinati e zuccheri) , giudicati come cibi che paradossalmente erano contro l’obesità, che spazzarono via l’uso di prodotti naturali.

C’è quindi qualcosa profondamente piantato nella nostra biologia che porta la maggior parte di noi ad ingrassare e vanifica l’efficacia delle diete e farmaci contro l’aumento di peso. Il legame tra la specie umana e l’ambiente non è paritario , quest’ultimo , intrinseco di sedentarietà e cibi inutili e iperprocessati per soddisfare anche i palati più esigenti , viene definito ormai obsogenico ovvero che favorisce l’aumento di peso.

“Gli specchi dei bagni negli alberghi non perdonano … sono l’incubo di chi tenta invano di dimenticare i propri difetti estetici. Occhiaie , rughe, macchie della elle , cellulite …. tutti inestetismi che si mettono in evidenza brusca quando si esce dalla doccia e si cammina in mutande per la stanza…Sofia ne era terrorizzata …con il tempo aveva sviluppato una forma di fobia per la sua immagine riflessa allo specchio…non sopportava di scoprirsi così grassa , con l’addome flaccido e con le cosce ricoperte dalla cellulite , proprio lei che ai tempi del liceo aveva il fisico più invidiato della classe … Cosa era successo ? Era ancora lei ? Tutto ciò che sapeva che il suo corpo e la sua percezione di se le portava malessere e avrebbe dato qualsiasi cosa per tornare quella di una volta. “
Questo è cio che il paradosso biologico ha plasmato : persone che soffrono con problemi relazionali e psicologici ingenti. Le soluzioni?

Modi per dimagrire la pancia

1)Consapevolezza che perdere peso è un traguardo possibile: le convinzioni agiscono sull’inconscio e programmano il cervello a modificare le azioni del corpo in una determinata maniera

2)Dormire di più: il sonno deve essere almeno di 8 ore, con esso il corpo si rigenera ed elimina le tossine e le sostanze nocive

3)Eliminare lo stress: lo stress gioca sempre brutti scherzi in quanto , poi ci sfoga nel cibo come accade numerose volte o nell’alcool.

4)Utilizzare le affermazioni: ripetiti in mente continuamente , io sto perdendo peso , cosi facendo programmerai il cervello in modalità bruciagrasso , sembra apparentemente strano ma funziona

5)Beh… lo scoprirai nei prossimi articoli 😉

Buon dimagrimento